SOCIETÀ BIBLIOTECHE DIGITALI BIBLIOTECA ATTIVITÀ DI RICERCA ATTIVITÀ EDITORIALE LINK UTILI « Home «
 
Eventi Futuri
Eventi Passati
Iscriviti e sostieni
Biblioteche digitali
HOME Digital Library Biblioteche digitali
 

Liguria storica digitale

Archivio Storico del Comune di Genova, Manoscritti, Molfino, 22
sec. XVII
Gio. Battista Cicala
«Molte scritture spettanti alla Repubblica di Genova et altre curiosità e scritture»
Miscellanea di memorie genovesi, tomo II:
I - Lettera del Duca di Savoia Carlo Emanuele al Popolo di Genova - [1628] (c. 388) Risposta fattagli pervenire da Popoli dell´una e dell´altra Riviera (c. 389);
II - Capitulationi dell´accordo fatto sopra la remissione del Castello del Porto di S. Mauritio ... [Oneglia 1628] (cc. 390-393);
III - [Relatione del terremoto occorso nela Provincia di Capitanata nel Regno di Napoli il 30 Luglio] (cc. 392-393);
IV - Ragioni per le quali le Tre Leghe de Signori Grisoni hanno deliberato di non permettere più la residenza ordinaria ad alcuni Ambasciatori de Principi Forestieri ne i suoi Paesi [1620] (cc. 394-400);
V - Gli felici progressi de Catholici nella Valtellina per estirpatione dell´heresie. Comiciando dall´anno del Signore 1618 sin all´anno 1623. Di Francesco Bellarini Cittadino Comasco Dottor di Legge, protonotario apostolico e arciprete di Locarno (cc. 402-419);
VI - + 1622 a los 15 de Enaro. Capitulaciones y convenciones entre la Magestad y las dos ligas Grisa y Cadè, y Senoras, de Mayenfelt, y los de la Valtelina, y Contado de Bormio. (cc. 420-430);
VII - Ragioni della risolutione ultimamente fatta in Valtellina contro la tirannide de Grigioni et Heretici. (cc. 432-434);
VIII - Capitoli della lega stabilita e giurata per anni 30 continui nella città di Parigi in Francia per la ricuperatione del Palatinato e della Valtellina per la libertà di Italia il dì 8 d´agosto 1624, alla presenza del re e di tutti gl´ambasciatori de Principi collegaiti contro il re di Spagna e la casa d´Austria, eloro aderenti e fautori. (cc. 436-439);
IX - Relatione delle cose succedute nella Valtellina, doppo la mossa dell´armidel re Christianissimo e de Principi collegiati contro quelle di Sua Santità (cc. 440-447);
X - Memoriale di Don Carlo D´Oria al Re Filippo IV e Risposta a detto memoriale. [altra copia v. vol. prec. cc. 162-170] (cc. 448-459);
XI - Ordini di S. Maestà Cristianissimi contro la Repubblica di Genova de 4/10/1625 [altra copia v. vol. prec. cc. 162-170] (c. 462);
XII - [Capitolo di lettera spedita da Lione l´8 gennaio 1626, con riferimento alla situazione politica dell´epoca] (c. 464);
XIII - [Lettera del duca di Feria ai Governatori della Rep. di Genova. 1/6/1625] (c. 466);
XIV - Pretensioni del Duca di Savoia che Don Gonzalo de Cordova habbi contravenuto alle Capitulazioni delle due corone, per aver somministrato aiuti ai Genovesi. (cc. 467-469);
XV - Capitoli della pace conclusa a Monzone a´ 12 marzo 1626... (c. 472);
XVI - Capitulazioni intorno le paci tra le due corone dell´anno 1626 (cc. 473-479. Altra copia vedi vol. prec. n. XXVIII e LI);
XVII - Negoziati fra il re di Francia e l´Imperatore a proposito della questione di Mantova (cc. 482-495);
XVIII - Compendium Pacificationis Italiae inter Maiestatem Cesaream et regem Christianissimum (c. 496);
XIX - Articoli accordati fra S.M. Christianissima e il Duca di Savoia in Susa - 1629. (cc. 497-500);
XX - Capitoli stabiliti sotto Casale per la pace. 5/8/1628 (cc. 503-504);
XXI - Albero dei Duchi di Mantova (c. 506);
XXII - +1628. Copia di lettera al signor Principe Borghese intorno a motivi del Monferrato. (cc. 507-509);
XXIII - Raguaglio delle cose successe il giorno di S. Martino, 11/11/1628 nella città di Milano dalla furia de popolo per carestia di pane (cc. 512-515);
XXIV - Avviso dato alla Maestà Cattolica di Filippo IV l´anno 1629 [sul pessimo governo del conte d´Olivares] (cc. 518-519);
XXV - Satira fatta a D. Gonzalo di Cordova governatore indegno dello stato di Milano, sopra l´ingiusta guerra mossa al Duca di Neves et di Mantova. 1629. (cc. 520-524);
XXVI - [Avviso ai governatori di Genova sulle condizioni politiche dello Stato . 1626?] (cc. 526-529);
XXVII - Risposta del Cavagliere Carandini residente per sua Altezza di Parma in Roma alla [lettera] scrittagli circa li presenti motivi di guerra (copia di un esemplare a stampa: Milano 1635) (cc. 532-533);
XXVIII - [Altra lettera del cavalier Carandini al duca di Parma] (cc. 534-536);
XXIX - 1. Lettera di Agabito Centurione, commissario di Sarzana, al dottor Raffaele della Torre circa all apoca giustitia de Spagnoli in non pagare ai Genovesi le loro entrate per essi possedute ne loro Stati di Spagna, Napoli e Milano. 24/10/1636; 2. Risposta ad Agabito Centurione di Raffaele della Torre. 3/1/1637 (cc. 538-543);
XXX - Breve relatione de felici progressi della Serenissima Repubblica di Genova contro il Duca di Savoia l´anno 1625. (cc. 544-553);
XXXI - [Lettere e scritti vari concernenti la resa di Porto Maurizio al Duca di Savoia. 1625] (cc. 557-581);
XXXII - Caggioni che hanno necessitato la Città di Albenga rendersi al serenissimo Prencipe di Savoia. 1625, 14 maggio. (cc. 582-597);
XXXIII - Relatione della ricuperatione di Porto Mauritio (cc. 587-597);
XXXIV - Discorso del Dottore Gio.Battista Casanova. (cc.589-601. Altra copia vedi vol. prec. c. 215);
XXXV - Risposta fatta dal dottor Pietro Francesco Guasco ad una relatione del successo di Ottaggio, stampata in Parigi. (cc. 602-611);
XXXVI - [Capitoli della resa del luogo della Pigna. 1625] (c. 614. Altra copia vedi vol. prec. c. 215);
XXXVII - Relatione del successo di Pigna (cc. 615-616);
XXXVIII - [Scritture concernenti il dominio della Repubblica di Genova sopra la città di Albenga]: 1. Scritto presentato al Senato da Cesare Giustiniani. 30/12/1606; 2. Conventio Albinganae - secc. XIII-XIV (cc. 818-659);
XXXIX - Capitoli della resa del Castello del Marro (Maro). 11/10/1625 (c. 662);
XL - Nel principio del mese di marzo fu dato dalli cinque Ill. Deputati ordine a Gio.Maria Vertema di dover fare levata in Alemagna di duomilla fanti... (c. 633, testo interrotto a l. 13);
XLI - Nota di tutti coloro che offerirono denari e soldati pagati alla Rep. di Genova l´anno 1625 in tempo che Francesi e Savoiardi gli mossero la guerra (c. 664, altra copia v. vol. prec. c. 217);
XLII - [Elenco delle terre della Valle di Oneglia rese alla Repubblica] (c. 665, altra copia v. vol. prec. c. 216);
XLIII - Nomi di cittadini genovesi che ostavano alla grandezza di Gio. Andrea Doria nella Rep. di genova, i quali tutti passarono ad altra vita nell´anno 1591 e 1592 e dopo morte di Gio Andrea che fu del 1605. (c. 666 e un foglietto mm. 210 x 140 non compreso nella numer.);
XLIV - Compagnie date al re di Spagna per l´impresa di Casale dalla Rep. di Genova l´anno 1628. (c. 669)
XLV - [Scritture concernenti la congiura di Vacchero del 1628] (cc. 670-681 + 1 c. non compresa nella numer.)
XLVI - Di Raffaele della Torre Jureconsulto - Comentario dell´impressione ostile fatta dall´armi francesi e piemontesi nella Liguria (cc. 682-693);
XLVII - Discorso politico de Diego Thomas Rhò natural de Alcalà de Henares a la Magestad del Rei don Felippe IV (cc. 695-697);
XVIII - [Discorso sopra il mantenimento e la conservazione della libertà nella Rep. di Genova] (cc. 700-703);
XLIX - [Decreto del Doge e del Senato con cui si impone a Pietro de Franchi di lasciare in uso pubblico una fonte che aveva arbitrariamente cintato per suo uso. 3/10/1497 (c. 705);
L - [Instrumento fra Antonio de Vernazza e Santina sua moglie, di poter fare ognuno di loro la sua volontà in tutto e per tutto. 2/5/1384 (cc. 706-707);
LI - [Due scritture riguardanti la fam. Giudice, datate 10/8/1634 e 30/3/1620 (cc. 709-710);
LII - [Instrumento con cui gli Oliva entrarono a far parte dell´Albergo dei Grimaldi. 25/10/1448 (cc. 713-716);
LIII - [Instrumento con cui Pallavicini, Rizzi e Falamonica entrarono a far parte dell´Albergo dei Gentile] 29/5/1460 (cc. 721-725);
LIV - [Instrumento con cui i Cebà entrarono a far parte dell´Albergo dei Grimaldi] 25/10/1448 (cc. 731-735);
LV - [Nota di tutti i Grimaldi, Cebà e Oliva viventi l´anno 1554] (cc. 736-738);
LVI - [Compromesso fra Trasica moglie del q. Lanfranco Pevere e le figlie di detto Lanfranco. 1177] (c. 739);
LVII - [1633. Notizie storiche ricavate da un libro antichissimo detto il Pallavicino, custodito presso i Canonici di Sarzana] (cc. 741-743);
LVIII - 1629. Dell´Armata imperiale sono passati le seguenti Infantaria et Cavaleria... (c. 745);
LIX - [Relazione del processo contro Guglielmo Piazza e G. Giacomo Mora, accusati di seminare per la città di Milano un unguento pestifero] 27/7/1630 (c. 746);
LX - Autorità del Serenissimo Senato Nuovo. 1634 (cc. 747-748);
LXII - LXIII - + 1632. Capitolo di lettera scritta dal re di Francia... (c. 752);
LXIV - [Investitura a G. Giacomo e G. Carlo Cepollina del Castello d´Alto e Caprauna. 1620 - ed altre scritture relative a tale feudo] (cc. 763-770);
LXV - [Supplica del Magnifico Filiberto Lengueglia alla Rep. di Genova per avere l´investitura del feudo del defunto fratello Marcantonio] (c. 771. Altra copia di mano diversa a c. 783);
LXVI - [Investitura del feudo di Masone a Paolo Agostino Spinola. 1599] (cc. 773-776 e altra copia di mano diversa alle cc. 787-790);
LXVII - [Scritture concernenti il feudo di Pornassio. 1695-1599] (cc. 777-782 e altra copia di mano diversa alle cc. 795-798 e cc. 784-785);
LXVIII - [Decreti, sentenze, ecc. della rep. di Genova contro Gio.Antonio e Scipiione del Carretto, in favore dei Cepollina signori di Alto e Caprauna. 1577-1591] (cc. 799-814);
LXIX - Lettera di Gio.Andrea Doria alla Rep. 28/10/1601 (c. 815);
LXX - Cum primum Serenissimus Hispaniarum Rex Catholicus... (c. 816);
LXXI - Modelli che li deputati per trovar denari propongono ai Serenissimi Collegi l´anno 1627 (c. 819 e 828);
LXXII - + 1625 Proclami del Governo della Rep. di Genova (cc. 820-822);
LXXIII - [Privilegio riguardante certi molini di pubblica utilità. 1577] (cc. 823-824);
LXXIV - Nota dei Padri condannati dal S. Uffizio di Roma (c. 829);
LXXV - [Sentenza di morte contro Marco Antonio Giudici genovese pronunciata in Valladolid (?) l´8/11/1604 (c. 830);
LXXVI - [Decreto contro i dottori G. B. Casanova e G. Giacomo Tiscornia, già sapienti dell repubblica. 6/3/1641] (c. 831);
LXXVII - [Due notule relative a contratti stipulati al 10/9/1177 e il 6/2/1181] (c. 832);
LXXVIII - 1) Lettera di Veronica Doria Pavese a G.B. della Rovere. 1637 (?);2) Lettera di Veronica Doria Pavese a Benedetta Doria.1637 (?)] (cc. 833-834);
LXXIX - Il "Principe" di Don Scipione di Castro (cc. 875-890. mancano le cc. 839-874);
LXXX - Raggionamento della conversione de gentili predetta da Isaia profeta nel cap. 66 et particolarmente applicata ai genovesi di Edoardo Gandutio (cc. 891-936);
LXXXI - "Della Ragion di Stato" (cc. 938-948);
LXXXII - [Descrizioni di alcuni luoghi della Riviera] (cc. 950-952);
LXXXIII - [Lettera di Galisto Mascardo a Marco Gentile] (cc. 953-954);
LXXXIV - [Memoriale al Re Cattolico dei Deputati della Contrattazione] (c. 955);
LXXXV - [Risposta del Viceré di Sicilia a Dragut] (c. 956 - b);
LXXXVI - [Spedizione dell´armata turchesca contro la Goletta. 1754] (cc. 957-958);
LXXXVII - Copia di lettera del Capitano Cicala de li Gerbi ai 5 d´aprile 1551 All´inizio inserito un fasc. ms. di 10 cc. di mano del sec. XIX, contenente copia dell´indice dei due voll. premesse al vol. 1, e una busta indirizzata All´Illustissimo Signore. Il Sig. Avvocato Giorgio Ambrogio Molfino Deputato al Parlamento Nazionale in Torino, con timbro postale del 1861.(c. 959);
LXXXVIII - Capitolo di una lettera scritta da Bonvisi di Lione a dì 17 di Maggio... (c. 960);
LXXXIX - [Narrazione della morte di Antonio Coronata. 1575] (cc. 961-962);
XL - Discorso delle cose concernenti alle differenze fra la Santità di N. S. Papa Paolo V e venetiani (cc. 964-966);
XCI - Sententia d´un clarissimo senator venetiano esposta nel Consiglio dei Pregai sopra le pretensioni contra la Chiesa (cc. 968-971);
XCII - Rimostranza fatta a un Clarissimo Venetiano contro la Rep. sua (cc. 972-979);
XCIII - Lettere della Tavola Marmorea stata posta nel luogo dove fu impiccato Stefano Raggio (c. 980 b);
XCV - Supplica di Agostino Belmosto e del figlio Gerolamo tendente ad ottenere il riconoscimento di discendere in linea retta da Agostino Belmosto, barone in Campania, vivente l´anno 1077, e sentenza in loro favore in data 1631. (c. 980 bis-981);
XCVIII - [Memoriali all´Imperatore da parte di Napoleone Spinola signore della Rocca] 1656 (cc. 983-985);
LXI - Trattato sopra l´esecutione della pace in Italia, fatta a Cherasco li sei di aprile MDCXXXI. In Cherasco et in Genova, per Giuseppe Pavoni 1631 (cc. 753-760. Altra copia vedi vol. prec.);
XCIV - [Grida contro Gio.Paolo Balbi con effigie] non compreso nella numerazione;
XCVI - Essortazione a tutti/li fedeli Christiani/et in particolare a quelli della Serenissima Repubblica di Genova./ Per il Reverendo Padre Fra Bernardino Perez de Meca commissario di Gierusalemme, et Terra Santa/. In Genova, per Giuseppe Pavoni, 1634 (c. 982);
XCVII - Lettera/scritta dal Rev. N. all´illustriss. O. in proseguimento/ delle nuove, che le partecipa sopra i moti d´armi/fra la Serenissima Repubblica di Genova/al Serenissimo di Savoia./Con più minuto racconto del fatto d´armi/di Castelvecchio. [segue] altra lettera sopra l´acquisto d´Oneglia, fatto dalle armi della Serenissima Repubblica di Genova, sotto il 15/8/1672 (cc. 2 non comprese nella numerazione).
All´inizio inserito un fasc. ms. di 10 cc. di mano del sec. XIX, contenente copia dell´indice dei due voll. premesse al vol. 1, e una busta indirizzata "All´Illustissimo Signore. Il Sig. Avvocato Giorgio Ambrogio Molfino Deputato al Parlamento Nazionale in Torino", con timbro postale del 1861.
Persone: Cicala, Giovanni Battista (Autore)
Questo volume, nella sua rappresentazione digitale, è costituito da 1139 immagini:
vol., cart., mm 320x220, cc.540 num., anticamente a penna 388-985, facendo seguito al volume precedente, con errori, con salti da 838 a 875 e da 910 a 937, mentre una c. ms. fra 671 e 672 e 6 cc. a stampa tra 982 e 983 sono state saltate nella numerazione; bianche le cc. 431, 460, 461, 463, 465, 470, 480, 481, 485, 505, 510, 511, 516, 517, 525, 530, 531, 537, 541, 554-556, 585, 586, 612, 613, 617, 660, 661, 667, 668, 694, 698, 699, 704, 708, 711, 712, 717-20, 726-30, 740, 744, 749, 750, 761, 772, 781, 792, 793, 804-807, 811, 817, 818, 825-27, 835, 837-38, 963, 967

     
 
Come raggiungerci »
Orari di apertura »
Palazzo Ducale
piazza Giacomo Matteotti, 5
16123 GENOVA
 
casella postale 1831
16100 GENOVA CENTRO
@: storiapatria.genova@libero.it
R: redazione.slsp@yahoo.it
T: +39 010 0010470
C.F. 00674220108
IBAN: IT33 C05034 01424 0000000 10831
C.C. Postale: 14744163
www.storiapatriagenova.it
Mappa del sito »
~ Società Ligure di Storia Patria ~
Informativa sull'uso dei cookie